Clara Antonelli

Fotografie

La fotografia per me è la mia vita. Uno specchio sulle emozioni che proviamo. Un'apertura sul mio cuore. Più che una passione, è il mio motore. Immerso nella musica dei miei genitori e di tutte le forme d'arte molto giovani, la foto prenderà il posto quando avevo 13 anni, con il mio primo AE1 tra le mani. Il seme è germogliato per la prima volta in una camera buia con un Durst nella mia cantina; 10 anni di Ilford e diapositive, stampe in bianco e nero, curve di selenio. Poi a poco a poco con la mia evoluzione personale che ha sempre puntato su un nuovo punto, come una sete, sono andato al colore, al digitale. Questa trama autodidatta per me è essenziale; perché quando oggi viene mostrato il "down" di vivere solo della sua passione, è grazie a questi inizi che mi alzo sempre, questo periodo in me in laboratorio mi dà forza e magia che io Ho scoperto che mi affascina ancora così tanto; Inoltre, non ho rinunciato al mio violoncello, né alla mia sorte. Questa è la foto per me: magia. Cerco i miei paesaggi nascosti o vergini per i miei paesaggi, abbastanza spesso carichi di energia, sono attratto senza controllo dalla speleologia, dal sottomarino e dall'oceano, dalle mie muse. Il mondo in continua evoluzione ci offre un'infinità di panorami, con ogni frazione che la luce cambia, ogni giorno, mese, anno ... secoli. Come stancarsi di esplorare il mondo? Per quanto riguarda l'essere umano o l'animale, sono essenzialmente ciò che il mio cuore mi dice e lasciami trasportare l'altro. Mi piace fotografare il ritratto senza limiti di tempo, è una conversazione tra me e la persona, ma senza parole. Il mio obiettivo è non lasciare mai le mani fino alla fine; essere in costante ebollizione per "scrivere", e soprattutto per trasmettere! Formatosi alla scuola SPEOS nel 2006, con un Master in Studio, mi sto perfezionando insieme a grandi maestri come Georges Fèvre, il mio mago preferito, e Helene Védrènne che mi ha aiutato e mi ha insegnato a gestire la luce . Mi hanno insegnato due cose da vedere prima di creare ciò che non abbiamo ancora creato. Quindi si è aperto un mondo completamente nuovo. Essere pro e diventare uno Digest. Sviluppare, continuare a imparare, capire me stesso e oggi esprimermi. Ma è in perpetuo movimento, domani la mia foto sarà diversa da oggi, perché si muove con me, con chi sono! Nella mia vita quotidiana sono piuttosto un fotografo di ritratti, e ciò che mi definisce dall'inizio continua piuttosto il percorso di un "paesaggio". L'immagine per me, fissa o in movimento, è uno strumento professionale per trasporre un'idea, una percezione, un punto di vista a volte estremamente personale; uno spirito libero, che ama la vita sopra ogni altra cosa. Innamorato del mare, della Terra, desidero poter mostrare la Bellezza, dove il respiro viene interrotto, dove il pianeta ci offre la sua grandezza, dove l'essere umano non osa rivelare il suo potere ed essere più forte, dove osserviamo e comprendiamo che con rispetto, ognuno ha un posto in questa vita. Impara le lezioni osservando ciò che ci porta alla vita: gli elementi e le emozioni, le interazioni, i momenti forti e inspiegabili, le piccole cose e gli invisibili presenti, la speranza e l'alleanza di questa Natura perfetta con l'affascinante complessità dell'essere umano. Il desiderio di dire soprattutto quanto sia importante ascoltare il nostro cuore qualunque sia il suo percorso. Senza alcun giudizio, ogni fotografia suggerisce una vibrazione, a tutti di trovare la propria emozione o che vuole sentire. Per me sono tutti collegati uno in una cosa: un ciclo infinito. Buon viaggio :) --------------- * CHI SONO? L'italiano-francobollo, il fotografo, l'avventuriero, il sub, l'essere umano, la cinepresa, il temerario globetrotter, la figlia di due musicisti, l'insaziabile curioso, appassionato, un po 'trash ed esplosivo, il completamente sognante, il timido, l'estrasensibile , quello che si concentra sui dettagli, l'amante dell'oceano, l'elettrone libero, il franco e leale, l'escursionista in un mondo, l'esploratore senza fine. Natura, Umanità, Animali, Scopri, incontra, viaggia, scrivi ... Insegna, assisti, lavora in gruppo, aiuta, impara, sogna, ridi e vivi! "www.claraantonelli.fr linkedin.com/in/claraantonelliphotographe

2016. Nella top 50 per l'applicazione per fotografi REDBULL. (concorso internazionale) 2012. Fotografo del mese per la NAZIONALE GEOGRAFICA Francia (Francia) https://lc.cx/oiQM 2011. Preferiti della giuria. Concorso fotografico "Il mondo dei 5 sensi", BEGLOB (Francia) 2010. PREMIO MARIO per la quarta edizione di Giovani Artisti, Arcos Museo di Arte Contemporanea del Sannio, Benevento (Italia) 2008. 5 ° classificato categoria Paesaggio. CANON EOS DEFI (Francia)

ART EDITION 2019 / 2020. Pubblicazione del libro in co-scrittura con Fanny Courcier, autrice e scrittrice. usemotions.fr 2014. Libro d'arte "Nulla è eterno tranne le scintille" di Christophe Chenebault, a sostegno degli indiani Kogis (Francia / Colombia). Composto da 40 fotografi tra cui REZA e Yann Arthus Bertrand etincelles-lelivre.org 2013. Illustrazione dell'album "Adamah" di Do Montebello, a Frémaux Associés (Francia) MOSTRE 2019. The Unfiltered: Portfolio Walk. La galleria VU ', Parigi. (FOTOFEST 2019. Parigi) 2014. Mostra con il fotografo OSSIANE per il concerto e uscita dell'album "Adamah" di Do Montebello the European, 5 rue Biot, Paris 17, Paris (France) 2012. Esibizione collettiva itinerante di arte contemporanea "Adotta an artista" Comune di Barletta. organizzato in tutta la città da Cool Tour. Mostra personale nel locale "Carpe Diem". Esposizione di 40 stampe sui 4 elementi. Barletta, Puglia (Italia) 2009. Mostra personale "Carpediem". Swiss Village. Galleria 92. Parigi 15 (Francia) 2006. Mostra collettiva SPEOS Paris Photographic Institute, Parigi. (Francia) 2002. Mostra collettiva con 8 fotografi e uno scultore MJC FLC di Fontainebleau. Stampe d'argento n & b (Francia)